sabato 14 dicembre 2013

Top 10. Le attrici più affascinanti di Hollywood: Posizione 3.

Buongiorno cari Avventori, oggi è sabato, il sole splende e stasera farò il pieno di salsa wasabi, come minimo; ma prima di dedicarsi ai piaceri della tavola del Sol Levante, abbiamo...o meglio...ho il dovere di iniziare questo rush finale verso la vetta di una top 10 tutta al femminile e che, permettetemelo, ha riscosso un discreto successo tra il pubblico.
Ma orsù, prima di iniziare, come d'usanza, elenchiamo le posizioni delle partecipanti:



Si classifica, invece, al terzo posto, vincendo la Medaglia di Bronzo:

Scarlett Johansson




Biografia: Scarlett Johansson nacque il 22 Novembre 1984 a New York, il padre è un architetto di origini Danesi, mentre la madre è di origini ebree del Bronx. La sua passione per la recitazione inizia a trovare espressione durante gli anni scolastici, Gira il suo primo film a soli 9 anni, nel 1994, in una commedia fantasy. Negli anni successivi compare in ruoli minori, guadagnando ampi consensi e il plauso della critica. Si impone sulla scena mondiale grazie al film L'uomo che sussurrava ai cavalli, girato da Robert Redford nel 1998; grazie a questa parte ottiene una nomination ad un premio minore come Attrice Promettente.


Il 2003 segna per la Joahnsson il passaggio da ruoli prettamente "adolescenziali" verso parti più "adulte". Il film Lost in Translation guadagna critiche molto favorevoli, in particolare viene lodato il lavoro della Johansson, affiancata a Bill Murray (il noto acchiappafantasmi); grazie alla performance vince un BAFTA Award come Miglior Attrice Protagonista e una nomination per un Golden Globe, sempre come miglior attrice, oltre ad altri premi cinematografici.
A 18 anni gira La ragazza con l'orecchino di perla, facendo letteralmente impazzire e guadagnando un enorme quantitativo di nomination a vari premi.
Nel 2005, la Johansson recita al fianco di Ewan McGregor nel film The Island, in cui interpreta il doppio ruolo di umana e clone. Il film verrà massacrato dalla critica e otterrà pareri contrastanti, ripensandoci non capisco come mai abbia ricevuto così tanti fischi e pernacchie, forse non c'erano sufficienti esplosioni?
Invece nel film di Woody Allen Match Point, Scarlett recita al fianco di Jonathan Rhys Meyers, ottenendo un buon successo.
Nel 2006 recita nel film film di Nolan The Prestige e, nel 2008, interpreta il ruolo di Mary Bolena nel film L'altra donna del Re.


Nello stesso anno, gira un'altra pellicola a fianco di Javier Bardem e Penélope Cruz: Vicky Cristina Barcelona. Interpreta il ruolo di femme fatale in quella cagata pazzesca che è la trasposizione cinematografica di The Spirit, con Samuel L. Jackson vestito con l'uniforme nera dell'Allgemeine SS e le battute che ti fanno rimpiangere l'amputazione di un arto senza anestesia; un vero frullato di merda che, tuttavia, ha colpito abbastanza positivamente la critica. Nel 2009, Scarlett compare nel film Iron Man 2, nel ruolo di Vedova Nera, ruolo che rivestirà anche nel film The Avengers (2012) e che pare ricoprirà anche nel seguito del film su Capitan America. Il 2 Maggio 2012, Scarlett Johansson riceve la sua stella nella Hollywood Walk of Fame davanti al museo delle cere di Madame Tussauds a Hollywood.
Oltre al cinema, Scarlett Johannson ha preso parte anche ad alcuni spettacoli teatrali a Broadway; inoltre è stata ed è tuttora la testimonial di diverse case di moda, tra cui Dolce & Gabbana, Louis Vuitton, L'Oréal e Calvin Klein.
Scarlett è una donna bellissima e, grazie al suo fisico e alle sua versatilità, è stata inserita, a pieno merito, nella lista delle Sex Symbol; purtroppo è stata vittima di un attacco hacker al suo cellulare, dal quale sono state prese delle foto molto private, l'FBI ha indagato a riguardo e ha arrestato il malandrino guardone.
Scarlett ha avuto parecchi fidanzati, tra cui il chitarrista del gruppo musicale Fun, Josh Hartnett (conosciuto sul set di The Black Dhalia) e Ryan Reynolds, col quale è stato sposato fino al loro divorzio nel 2011. Attualmente pare sia fidanzata con un tale Romain Dauriac.


Filmografia essenziale:
  • Genitori Cercasi - 1994
  • La giusta causa - 1995
  • Appuntamento col ponte - 1996
  • Manny & Lo - 1996
  • Felicità rubata - 1997
  • Mamma ho preso il morbillo - 1997
  • L'uomo che sussurrava ai cavalli - 1998
  • Mio fratello maialino - 1999
  • L'uomo che non c'era - 2001
  • Ghost World - 2001
  • In fuga per la libertà - 2001
  • Arac Attack - 2002
  • Lost in traslation, l'amore tradotto - 2003
  • La ragazza con l'orecchino di perla - 2003
  • Perfect Score - 2004
  • Una canzone per Bobby Long - 2004
  • Le seduttrici - 2004
  • Spongebob, il Film (voce) - 2004
  • In Good Company - 2004
  • Match Point - 2005
  • The Island - 2005
  • Scoop - 2006
  • The Black Dahlia - 2006
  • The Prestige - 2006
  • Il diario di una tata - 2007
  • L'altra donna del Re - 2008
  • Vicky Cristina Barcelona - 2008
  • The Spirit - 2008
  • La verità è che non gli piaci abbastanza - 2009
  • Iron Man 2 - 2010
  • La mia vita è uno zoo - 2011
  • The Avengers - 2012
  • Hitchcock - 2012
  • Under the Skin - 2013
  • Don Jon - 2013
  • Her (voce) - 2013
  • Capitan America: The Winter Soldier - 2014


Che film ci proponi? Sull'onda del Weekly Movie Corner di questa settimana, vai con un altro bel noir ambientato nella città degli angeli.

The Black Dahlia


Titolo: The Black Dahlia
Titolo originale: The Black Dahlia
Regia: Brian De Palma
Durata: 121 min
Anno: 2006
Genere: noir
Cast: Josh Hartnett, Aaron Eckhart, Scarlett Johansson, Hilary Swank, Mia Kirshner

Trama: due poliziotti ed ex pugili Lee Blanchard e Bucky Bleichert, dopo aver lavorato assieme nella catturandi, si ritrovano per le mani un caso davvero complicato: l'omicidio di Elizabeth Short, conosciuta col nome di Dalia Nera, ritrovata in un campo col corpo brutalmente martoriato. Mentre il rapporto tra Blanchard (Eckhart) e la sua fidanzata Kay (Johansson) inizia a incrinarsi, i due scopriranno che il caso è molto più difficile del previsto, soprattutto quando iniziano ad emergere nomi di un certo rilievo...


Parliamone: l'ho rivisto un paio di volte e ci ho messo un po' a connettere tutti i pezzi del puzzle. Tratto dall'omonimo romanzo di James Ellroy, The Black Dahlia è uno dei migliori film del genere noir. Oltre a vantare un cast straordinario tra cui Hartnett, che interpreta uno squattrinato poliziotto, ex pugile e con un padre a carico...


Abbiamo una soave Scarlett Johansson che interpreta il ruolo di ex-prostituta, ora raddrizzata e fidanza di Lee Blanchard (sempre il solito Eckhart). Che poi, non so per quale assurdo motivo, ma la Johansson ha un volto e un fisico perfetto per la moda fine anni 40 - inizio anni 50. Pettinature vaporose, rossetti rosso fuoco und so weiter...


Molto sexy, estremamente brava, qualche volta viene leggermente offuscata dall'altra bellezza presente nella pellicola, ovvero Hilary Swank, che, per l'economia del film, interpreta la ricca figlia di papà, col vizio dell'anticonformismo e l'abitudine di frequentare locali per lesbiche. Non che sia sbagliata come cosa, ma per l'epoca costituiva qualcosa di poco comune...ma tanto lei è ricca e si può permettere quel cazzo che vuole. O forse no?


Pellicola un po' impegnata, ma mai banale. Del resto a noi piacciono proprio gli omicidi difficili e apparentemente senza soluzione. Il tutto, poi, è permeato da quella fumosa e rombante atmosfera tipica del Secondo Dopoguerra (è ambientato nel 1947 infatti), in una delle città più scintillanti d'America, il sogno di ogni ragazzina con un bel visino e il desiderio di spiccare sulle altre, il sogno di diventare una star di Hollywood. Peccato che per Elizabeth non fu così.
Brian De Palma alla regia è una conferma, un film diretto da lui non poteva essere certo qualcosa di mediocre!
Ultima curiosità, anche se la vediamo per pochi fotogrammi, la povera vittima Elizabeth Short ha il volto di Mia Kirshner:


Nota soprattutto per essere stata tra le protagoniste della nota serie TV The L Word.

Matt - Il Locandiere

Nessun commento:

Posta un commento