lunedì 9 dicembre 2013

La Notte dei Locandini.

Buonasera! Buonasera a tutti cari Avventori, entrate entrate! C'è posto per tutti! Non siate timidi, aspettate che sistemo ulteriori sedie...aaah, eccoci qua! Non immaginate quanto penare per organizzare questa serata: e le birre, e le bevande, e i tavoli! I tavoli! Ah santo cielo, ma dove ho la testa? Accomodatevi sù sù, si incomincia!



Abbandonati i panni dell'oste e indossato il frac, è con somma e immensa gioia che vi accolgo per uno degli eventi più importanti che la Locanda abbia mai ospitato. Prima di premiare e annunciare vincitori vari ed eventuali, prima di scadere nel ridicolo con i miei premi (disegnati con Paint; ma, abbiate pazienza, non ho molte capacità grafiche), prima di aggiungere qualsiasi altra cosa che possa in qualche modo rovinare il pathos e l'atmosfera che si va creando (riprende fiato), permettetemi di fare alcuni ringraziamenti.
Per quanto possa sforzarmi a utilizzare tutte le più raffinate tecniche e i giri di parole più lunghi consentiti dal continuo utilizzo di quell'arte, di cui io mi sento un infimo seguace, che è la retorica, trovo difficile esprimere tutto l'affetto, la stima e la profonda gioia che provo nei vostri confronti, cari Avventori, se non usando una ed una sola parola, semplice, breve, concisa e compediosa, vale a dire: grazie.
Sei lettere fin troppo sottovalutate, troppo spesso non concesse a chi ci circonda e, a volte, troppo trascurate da chi le riceve. Ma visto che non ci siamo raccolti per sindacare sull'utilità e sull'utilizzo della parola grazie, altresì per motivi ben più impellenti e divertenti, permettetemi allora di ringraziarVi.
In primo luogo ringrazio tutti i miei Avventori (e Avventrici, ma alla fine si dirà davvero così? Boh!) più fedeli, che continuano a seguire assiduamente i servizi offerti da questa piccola isoletta posta tra i turbinanti e incostanti flutti della rete, vi ringrazio per i vostri consigli, per l'affetto che mi dimostrate di persona e anche (perché no?) per le critiche e le osservazioni che mi muovete, in fin dei conti non sono un'autorità nel campo della scrittura (anche perché sarò sempre a livello amatoriale), quindi qualche critica costruttiva non può che migliorare i servizi offerti. No?
Giusto per fare quattro nomi, sempre riguardo ai fedelissimi, ringrazio in particolar modo: Laura (detta anche Il Despota), Eleonora (detta anche la Mora o log x), Martina, Francesca e se ho dimenticato qualcuno mi perdonerà, ma il tempo e lo spazio sono tiranni.
Altri ringraziamenti vanno a chi fra voi è un lettore casuale, che capita qui per puro caso; ringraziamo chi si sofferma anche solo a leggere due righe o chi semplicemente si sposta verso altri lidi. Insomma, grazie a tutti voi lettori casuali o meno.
Un grazie particolare va anche a coloro che non hanno creduto in me, che hanno preferito criticare distruttivamente, che hanno sempre e comunque osteggiato le mie scelte e che non hanno creduto in quello che facevo, pur essendo partito come un gioco e uno svago (e che continua tutt'ora ad esserlo, ma con una marcia in più), questo risultato è la prova che le vostre malignità lasciano il tempo che trovano.

MA ora, dopo tanto parlare, ecco giunto il momento delle premiazioni. Iniziamo a dare un programma decente; innanzitutto abbiamo (plurale maiestatis) istituito l'Ordine del Locandino d'Oro, medaglia assegnata agli articoli più meritevoli premiati secondo le seguenti caratteristiche:

  • Miglior Articolo di sempre
  • Miglior Articolo Storico di sempre
  • Miglior Articolo di Videogames di sempre
  • Miglior Articolo del Lunedì del Locandiere
  • Miglior Articolo sui Film di sempre
  • Miglior Articolo di Ordine Vario


Per migliore si intende, ovviamente, l'articolo che ha ottenuto le più alte visualizzazioni secondo la categoria. Seconda premiazione, questa volta un po' personale, si chiama Il Locandiere ordina, in sostanza vi elencherò alcuni post che, a mio insindacabile giudizio, rientrano in queste categorie:
  • Miglior Articolo scritto
  • Peggior Articolo scritto
  • L'Articolo a cui sono maggiormente affezionato
  • L'Articolo che mi è piaciuto di meno
  • L'Articolo che ho scritto più volentieri
  • L'Articolo che mi ha divertito di più
Al termine dell'assegnazione di questi secondi premi inauguriamo la Locanda's Wall Of Fame, dove inserirò gli articoli che hanno fatto la storia di questo Blog. Siamo pronti? Iniziamo

La Notte dei Locandini 2013

Assegnazione dell'Ordine del Locandino d'Oro


Categoria: Miglior Articolo di sempre
Ebbene sì, cari figliuoli, il post sui tatuaggi della mafia russa ha fatto faville e continua a stupire ancora con le sue 1000 e passa visite in meno di un anno. Chi l'avrebbe mai detto? Sarà forse l'esoticità dell'argomento a renderlo così tanto ambito?

Categoria: Miglior Articolo Storico di sempre.
Inaspettatamente l'articolo sulla criminale nazista Ilse Koch ha raccolto un vasto consenso tra i frequentatori della Locanda, sinceramente mi aspettavo qualcun altro, ma chi sono io per criticare le vostre scelte?


Categoria: Miglior Articolo di Videogames di sempre.
Vincitore: I videogiochi di simulazione che mi hanno completamente alienato dal mondo. Parte I.
Chi ha detto che i videogiochi di simulazione sono noiosi? A quanto pare si sbagliava! Guardando in giro per il web, questa è una passione che raccoglie tutto sommato una vasta utenza, ma che stenta ancora ad affermarsi appieno. A quanto pare il mio contributo non è passato inosservato!

Categoria: Miglior Articolo del Lunedì del Locandiere.
Vincitore: Il Lunedì del Locandiere del 6 Maggio 2013.
Un articolo piuttosto impegnativo, in cui, prendendola molto larga, vi dimostravo la pericolosità dell'instillarvi degli alcolici nel sacco congiuntivale, il tutto unendo nozioni base di anatomia oculare e un pizzico di buon senso.

Categoria: Miglior Articolo sui Film di sempre.
Vincitore: 30 Days Movie Challenge. Giorno 13: Un piacere colpevole.
Sarà per la presenza della Velasquez e della Weisz che, fatemi passare il termine, sono proprio due belle figliole, sarà anche per il gusto di capire quale piacere colpevole possa mai nascondere il Locandiere dietro a quel suo rubicondo viso e quella suo essere costantemente alticcio. Sarà quel che volete, ma questo è l'articolo sulla cinematografia pura che ha totalizzato più consensi.

Categoria: Miglior Articolo di Ordine Vario.
Vincitore: Orizzonti di Bianca Sabbia: oltre il mito, oltre la leggenda della Legione Straniera.
Sorpresona finale nell'assegnazione dei Locandini d'Oro. Chi l'avrebbe mai detto che la Legione Straniera avrebbe occupato un posto d'onore anche qui? Post fiume che narra in breve le vicende e gli sviluppi di uno dei corpi militari più controversi e più amati del mondo.



Il Locandiere ordina
Cosa mai ordinerò? Un crodino? Una vodka-martini agitata non mescolata? Mah, chi lo sa. vediamolo subito in questa mia lista tutta personale (sì, è basata esclusivamente sulle mie impressioni).

Categoria: Miglior Articolo scritto.
Non me lo toglierà mai nessuno dalla testa, la storia di Papa Borgia è una delle migliori che abbia mai letto, di conseguenza l'articolo che lo riguarda, sempre a mio parere, è il migliore che la Locanda abbia offerto. Fine della questione.

Categoria: Peggior Articolo scritto.
Don Camillo, e la sua nemesi Peppone, sono stati due grandi eroi della mia infanzia. Nonostante appartenessero a un'epoca di gran lunga lontana dai magnifici anni 90, che ho potuto vivere da pischello, la visione dei film tratti dalle opere di Giovannino Guareschi, di certo, ha avuto una certa influenza. Indi per cui, rileggendo più tardi, ho trovato questa recensione ingiusta, approssimativa e troppo affrettata. Insomma 'na schifezza inguardabile, indegna dell'affetto che provo per questi due personaggi.

Categoria: L'Articolo a cui sono maggiormente affezionato.
L'ammirazione che nutro per Tolkien e per le sue opere non ha davvero limite, di conseguenza è nata questa Guida pratica, che non è nient'altro che una serie di post esplicativi (peraltro molto ristretti e sintetici) sul vasto mondo della Terra di Mezzo. Indirizzata ai neofiti, così come a coloro che sono avvezzi viaggiatori del Tolkienverso. Indubbiamente i luoghi occupati dai cattivi hanno un fascino maggiore...e sono anche i miei preferiti.

Categoria: L'Articolo che mi è piaciuto di meno.
Vincitore: Un affascinante viaggio tra china ed aghi dell'ex URSS.
Curioso come il post più famoso, che si è impossessato del Locandino come Miglior Articolo, sia in realtà quello che, stilisticamente e concettualmente, mi sia piaciuto poco. Purtroppo è così, che vi devo dire? Sarà che ogni volta che lo rileggo trovo sempre qualche difetto, qualche imprecisione, qualche relativismo di troppo. Probabilmente è dovuto anche all'argomento un po'...come dire..."esotico".

Categoria: L'Articolo che ho scritto più volentieri
Vincitore: Top 10. I personaggi più fuori di testa della storia: Posizione 3.
Si sa, per la storia dei papi (non Enrico) ho un debole...un debole che si concretizza in un altro articolo che ha per soggetto il Santo Padre Giulio II, nato Giuliano della Rovere. Perché l'ho scritto più volentieri? Semplice, perché sono un indagatore molto interessato dei fatti e dei misfatti dei papi più celebri e, in questo caso, più terribili della storia.

Categoria: L'Articolo che mi ha divertito di più.
Vincitore: Il Lunedì del Locandiere del 24 Giugno 2013.
Quel giorno ero estremamente di buon umore, aver superato l'esame di Fisica 1 mi aveva fatto ringiovanire di 20 anni, almeno; quindi non potevo far altro che celebrare con uno dei massimi responsabili di cotanto successo insperato: Skyrim.

Ora che i riconoscimenti principali sono stati dati, è tempo di inaugurare il Muro della Fama della Locanda o meglio il Wall of Fame, in cui premierò gli articoli che, sempre secondo il mio insindacabile giudizio, hanno dato maggior lustro alla Locanda o meritano di essere ricordati.


Anche stavolta Paint m'è venuto in aiuto...scusate ma davvero sono una frana nel disegno, quindi accontentatevi della stellina sbilenca e della medaglia orripilantemente orrida. Dunque, vai con la premiazione degli articoli che hanno dato lustro alla Locanda, solo i migliori.


In sostanza non contiene nulla di significativo, ma viene inserito nel WoF, proprio perché ha dato inizio a tutto.

Fu uno degli articoli più impegnativi e più ponderati della Locanda, non facile da portare a termine; ma di inestimabile pregio. Nel link vi ho messo il post finale con tutti i collegamenti ai cinque articoli che compongono questo "Ciclo di Gettysburg".

Altro articolo a sfondo storico, più attuale, ma non meno importante, anzi...

Bene, i premi sono stati consegnati (anche se le categorie erano poche), i ringraziamenti sono stati fatti, quindi non mi resta che salutarvi e darvi appuntamento a Mercoledì per un nuovo WMC! A presto e grazie per aver partecipato alla prima Notte dei Locandini!

Matt - Il Locandiere

1 commento:

  1. Grazie a te Matt per offrirci con cosí tanto impegno un divertimento leggero ma non banale, costruttivo e non noioso!
    Ps: viva Paint!

    RispondiElimina