mercoledì 29 maggio 2013

30 Days Movie Challenge. Giorno 20: il tuo film romantico preferito.

Ed ecco un altro mercoledì di cinema, cinema randomz del 30 Days Movie Challenge, chissà cosa ho in serbo per voi cari Avventori.

Dunque, oggi si dovrebbe parlare di film d'amore...no ok, se ne parla anche, però mi trovo nell'imbarazzo più totale visto che non saprei bene quale pellicola esporvi...uhmmmm....fatemi pensare qualche istante...ah sì! Ho trovato!

Giorno 20 - Il tuo film romantico preferito: (500) giorni insieme.


Titolo: (500) giorni insieme
Titolo originale: (500) Days of Summer
Regia: Marc Webb
Durata: 95 min.
Anno: 2009
Genere: commedia romantica
Cast: Joseph Gordon-Levitt, Zooey Deschanel, Geoffrey Allen.

Trama: il film parla della vita di Tom Hanse, o meglio la sua vita dopo l'incontro quasi casuale con Sole Finn, di recente assunta nello stesso ufficio. Che dire? Tom si innamora perdutamente della ragazza, tuttavia i due hanno delle concezioni diverse sul rapporto di coppia. Sole è la classica ragazza decisa a vivere liberamente la propria vita senza voler alcun legame; invece Tom è il classico ragazzo che crede nell'amore, quello vero, e che non vede l'ora di trovare la sua anima gemella. Nonostante questi due apparenti punti i due iniziano ad intrecciare una relazione tra alti e bassi, ma il povero Tom si sta andando a ficcare in qualcosa di deleterio...


Parliamone: in sostanza mi è stato presentato come un film che avrebbe distrutto la mia fiducia nell'universo femminile e che mi avrebbe portato a riconsiderare le mie opinioni sul rapporto di coppia. Oddio, in parte è successo, visto che mi ha lasciato abbastanza scioccato.
Ma parliamo d'altro. Gli eventi del film non sono esposti in maniera lineare; infatti si assistono a continui salti avanti e indietro nel tempo in vari momenti del rapporto, pertanto assisteremo al momento euforia tipico del "sono innamoratissimo", alla fase depression power con tanto di alcol, barba sfatta e coperte antistupro.
Divertente quanto basta, molto umano, forse un filo troppo è tutta colpa di quella là se sono infelice, chiaro no?
Che poi, questo film l'ho visto con alcuni amici e amiche, chiaramente si è sollevata la polemica chi pro e chi contro il carattere libertario di Sole; giustamente le femminucce difendevano sole e i maschietti Tom, molto probabilmente perché ci sentivamo tutti tirati in causa.
In fin dei conti la cosa che più mi ha lasciato esterrefatto è stata la più completa e totale estraneazione di lei ai legami; quello che voglio dire è che non capisco come ha fatto lei a mantenersi fuori dal legame sentimentale che via via stava nascendo tra loro e, soprattutto, non riesco a perdonarle il fatto che, pur vedendo che Tom si stava innamorando perdutamente di lei, non disse nulla, non una parola. Anzi! Quando i due litigarono sempre a proposito del fatto "stiamo o non stiamo assieme" lei tornò da lui con occhi lucenti da Labrador, una scopata e tutto fu perdonato. Peeeeerchééééé? Funziona davvero così????
Ah, è tratto da una storia vera, quindi...sì, ha funzionato così...

Matt - Il Locandiere

Nessun commento:

Posta un commento