sabato 20 aprile 2013

Scusi dov'è Mordor? Guida pratica per i viandanti della Terra di Mezzo: Gli Itinerari (Parte II)

Bentornati cari Avventori, come va? Accomodatevi. Oggi è meglio cominciare subito, visto che sarà un post denso denso di geografia, ma non temete! Cercherò di essere il più conciso e chiaro possibile. Come al solito, per tutti gli aspiranti viaggiatori della Terra di Mezzo, ecco a voi la cartina:


Per semplificare le cose, visto che oggi parleremo degli itinerari seguiti dai protagonisti della Guerra dell'Anello facciamo due premesse fondamentali: a) divideremo tutto il viaggio in step, b) ci sono delle differenze (che ve lo dico a fa?) tra libro e film, io seguirò l'itinerario della trilogia cartacea segnalandovi le diversità rispetto alla pellicola. La convenzione dei simboli usata è la stessa per quella del post su Lo Hobbit. Pronti? Via!

Parte I: La compagnia dell'Anello.
Step 1: Da Hobbiville a Gran Burrone.
Prima parte del lungo e periglioso viaggio dei nostri, sappiamo che Frodo ha per le sue manine l'Unico Anello e che la Contea non è più un posto sicuro per lui, allora tutti via in partenza verso Brea (dove dovranno incontrare Gandalf).


Partendo da Hobbiville, Frodo, Sam e Pipino si dirigono verso la Terra di Buck, da qui poi assieme a  Merry si avventurano per la Vecchia Foresta; mentre già attorno a loro la presa dei Cavalieri Neri inizia a stringersi.
Qui vengono accolti nella casa di Tom Bombadil, dove si riposano. Fuori dalla foresta di dirigono verso i Tumulilande, antico posto di sepoltura per grandi Re e tuttora infestato dai loro spettri malvagi e, dopo essere stati tratti in salvo nuovamente da Tom Bombadil (che palle!) trovano il sentiero per Brea.
Patapim patapam succedono casini a Brea, qualcuno tira fuori le lame, ma non arrivano i Carabinieri, Gandalf è disperso allora che si fa?
Aragorn/Grampasso prende con sé i quattro Hobbit, che in realtà non sarebbero in grado nemmeno di svuotare uno stivale pieno di piscio con le istruzioni sul tacco, se li porta a passeggio per le Terre Selvagge, ben lontano dalla Grande Via Est (che è ben guardata dai Cavalieri Neri).
Frodo viene ferito durante uno scontro ad Amon Sul e viene portato di gran carriera verso Gran Burrone, dopo millemila peripezie e agonie varie.
Nella pellicola viene omesso tutto il racconto relativo alla Vecchia Foresta e ai Tumulilande.

Step 2: Da Gran Burrone fino ad Amon Hen
Tranquilli e riposati, i Nostri (che adesso sono in 9, 4 Hobbit + 1 Nano + 1 Elfo + 3 Uomini = 9 Cristiani) ripartono verso nuove avventure. L'Anello va distrutto, quindi bisognerà recarsi a Est! Dopo alcuni rigiri e ripensamenti si decide di passare per le Miniere di Moria (info a riguardo qui).



Dentro a Moria succede il patatrac, Gandalf si perde per strada e i restanti 8 si salvano per miracolo. Tutti si dirigono, distrutti e doloranti a Lòrien, dove Galadriel (sospiro) offre loro aiuto e protezione. Una volta rifocillati, riposati e ri-armati (pur col morale sotto il tacco dello stivale di piscio di cui sopra) la Compagnia riprende il viaggio verso sud, percorrendo l'Anduin su alcune barchette gentilmente prese a noleggio da Dama Galadriel (sospiro).
Naviga naviga (dopo un bel trenino cantando Banana Boat) giungono a sud nei pressi dell'Est Emnet, dopo aver superato gli Argonath, cioè le statue che anticamente indicavano l'inizio del reame di Gondor, giungono alle cascate di Rauros. Nei pressi di Amon Hen la Compagnia viene attaccata dagli Uruk-Hai di Saruman e si sfalda, Frodo e Sam vanno da una parte; Boromir ci lascia, Merry e Pipino vengono catturati, Aragorn, Legolas e Gimli inseguono gli Uruk-hai nel tentativo di liberare i due Hobbit prigionieri.
Nella pellicola viene condensato il viaggio lungo l'Anduin che, in realtà, non è stato esente da pericoli; inoltre è abbreviato tutto il racconto del percorso da Gran Burrone a Moria.

Parte II: Le due Torri.
Step 1: Il viaggio di Aragorn & Co.
Senza perdere un minuto Aragorn, Gimli e Legolas si lanciano all'inseguimento dei crudeli Uruk-Hai, dirigendosi verso Fangorn. Qui scoprono che gli Orchi sono stati spazzati via dai Rohirrim e che gli Hobbit sono al sicuro nella foresta.



Qui scopriamo che Gandalf non aveva fatto la fine del sorcio, ma aveva semplicemente deciso di andare a candeggiare i suoi abiti e tornare dopo un po' (Carramba che sorpresa). da Fangorn si dirigono a Edoras, dove si trova Re Théoden, dopo averlo liberato dal controllo di Saruman gli propongono un'alleanza.
Consapevoli che l'esercito di Uruk-hai di Saruman è sul piede di guerra, Théoden, Aragorn & Co. si dirigono verso la fortezza del Fosso di Helm, mentre Gandalf va alla ricerca di aiuto.
Dopo la battaglia al Fosso, i Nostri, vittoriosi, si recano a Isengard, che nel frattempo era stata devastata dagli Ent di Barbalbero, per siglare una tregua con lo sconfitto Saruman.
Nella pellicola la scena di Isengard viene messa nel terzo e ultimo capitolo della saga. Le dinamiche della liberazione di Merry e Pipino sono leggermente diverse rispetto al libro.

Step 2: La gita di Frodo, Sam...e Gollum.
Dopo il casino di Amon Hen, Frodo e Sam si dirigono verso gli Emyn Muil, qui nel labirinto di rocce incontrano Gollum, che decide di mettersi al servizio di Frodo.


Gollum li guida attraverso le Paludi Morte fino al Nero Cancello del Morannon (info qui ), ma essendo parecchio sorvegliato, Gollum decide per una strada alternativa attraverso il valico di Cirith Ungol. Il trio attraversa l'Ithilien, dove vengono fatti prigionieri da Faramir e poi rilasciati. Gollum scorta Frodo e Sam attraverso la Valle di Morgul fin dentro la tana di Shelob.
Nella pellicola l'episodio della Tana di Shelob viene rimandato al terzo e ultimo capitolo della saga; inoltre Sam e Frodo vengono portati ad Osgiliath assediata e lì verranno rilasciati dopo l'attacco di un nazgul. Il film termina con Frodo e Sam ai piedi delle montagne di Mordor, mentre Gollum in disparte progetta la loro morte.

Parte III: Il Ritorno del Re.
Step 1: Aragorn & Co (fino a Minas Tirith).
Gandalf e Pipino sono in viaggio verso Minas Tirith, nel frattempo Aragorn da Edoras si sposta a Dunclivo e da lì verso il Sentiero dei Morti, dove si trova l'Erech, da qualche parte nel Lamedon.



L'Erech era un'antica pietra su cui il Re della Montagna giurò di prestare aiuto a Isildur, il patto non fu mantenuto e Isildur lo maledì, costringendo lui e i suoi uomini a esistere in uno stato di non morte. Aragorn dovrà riuscire a ottenere la fedeltà di questi spettri. Troveremo Aragorn più avanti durante la Battaglia dei Campi del Pelennor, il suo arrivo con l'esercito di spettri sarà decisivo per la vittoria di Gondor.
Nella pellicola Aragorn, Gimli e Legolas entrano in una gola ai piedi di Dunclivo, inoltre viene mostrato il Re dei Morti, cosa che nella versione cartacea non accade.

Step 2: La Cavalcata dei Rohirrim.
A Dunclivo Théoden radunerà tutti i suoi cavalieri fedeli per correre in aiuto di Minas Tirith assediata.



A tappe forzate i Rohirrim attraversano l'Estfalda e l'Anorien, raggiungeranno in tempo Minas Tirith e caricheranno gli Orchetti, pronti a dare l'assalto finale alla città. Così ha inizio la Battaglia dei Campi del Pelennor.
Nel libro il viaggio dei cavalieri di Rhoan trova più spazio, inoltre essi vengono aiutati per aggirare le sentinelle nemiche.

Step 3: Aragorn Re (Da Minas Tirith fino al Nero Cancello).
Una volta vinta la Battaglia dei Campi del Pelennor, Aragorn riorganizza le difese e decide di fare il bullo attaccando il Cancello del Morannon con soli 7000 uomini (in realtà risulterà essere un astuto espediente per coprire l'infiltrazione di Frodo).



Durante la marcia di avvicinamento, Aragorn distrusse il ponte che collegava la strada con la Valle di Morgul e diede fuoco ai suoi campi venefici. Infine l'esercito di Gondor giunse ai piedi del Nero Cancello, dove si consumò l'ultima battaglia contro Sauron.
Nella pellicola viene omesso il passaggio presso Minas Morgul.

Step 4: Il rush finale di Frodo e Sam.
Una volta fuggiti da Cirith Ungol, Sam e Frodo devono compiere l'ultimo e più arduo percorso: quello attraverso le lande riarse di Mordor.


Attraversando mille peripezie, Sam e Frodo riescono ad arrivare alla bocca infuocata del Monte Fato, inseguiti da Gollum reso folle dalla paura di perdere l'Anello. Il finale, beh, lo sapete.
Non ci sono grosse differenze tra libro e film.

Infine, c'è un pezzo che nel film viene omesso. Tornando a casa Sam, Fordo, Merry e Pipino scoprono che la Contea è stata devastata da Saruman, che tiranneggia la popolazione. I nostri Hobbit riusciranno a sconfiggere in battaglia gli Orchetti di Saruman, questi poi morirà per mano del suo servitore Grima Vermilinguo, il quale verrà anch'esso ucciso.
Nella pellicola Saruman viene ucciso da Grima all'interno della sua torre, ad Orthanc, all'inizio del terzo film; mentre non si menziona il fatto che la Contea fu soggetta ad attacchi o devastazioni.


Matt - Il Locandiere

5 commenti:

  1. ma Frodo e Sam dal Nero Cancello non passano prima nell' ITHILIEN per poi attraversare il valico di cirith Ungol? poi passano nella valle di morgul che nella mappa sarebbe?? Isenmouthe? non ho capito bene questi passaggi... mi baso sulla mappa che ho ma premetto che (PURTROPPO) non ho letto i libri.... Sto lavorando sulla tesina per la maturità ed ho scelto come argomento la "vita" dell'Anello del Potere. Sto cercando di tracciare il percorso dell'Anello da quando lo perde Sauron a quando viene distrutto, e devo dire che questo tuo sito mi è davvero utile!!! Spero in una tua risposta, un saluto Numa :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Fai riferimento allo step 2 vero? Dunque, dalla mappa mi rendo conto che sono stato un po' approssimativo. Cerco di spiegarmi meglio. L'Isenmouthe che citi è solo l'ingresso alla valle di Udun, dove peraltro c'è il Nero Cancello, ma i nostri amici hobbit non ci si avventurano. Ora, partiamo proprio da qui, dal Nero Cancello, poi visto che da lì non si passano scendono nell'Ithilien, cioè si spostano più a sud, perché proprio lì c'è la valle di Minas Morgul, dentro la quale si avventureranno. All'interno della valle di Mina Morgul poi c'è la scala che porta al Passo di Cirith Ungol e dopo di quella, beh...le lande desolate di Mordor ;) spero di esser stato un pochino più chiaro! Ti linko anche una mappa un po' più dettagliata della Terra di Mezzo, se hai altri dubbi, domande o semplici curiosità non esitare a chiedere! :)

      http://www.neverland-giochi.it/newsite/ludoteca/img/live/Mappa_Terra_di_Mezzo_Amon_Din.jpg

      Elimina
  2. Si! Sei stato gentilissimo grazie mille! :D Ma già che ci sono ti chiedo un'altra cosa.... Smeagol e Deagol quando quest'ultimo trova l'anello si trovavano più o meno dove l'Anduin si incontra col fiume Gaggiolo giusto? Lì Smeagol ammazza Deagol e gli ruba l'anello poi torna nelle sue terre che sarebbero? Sempre nella contea giusto? poi viene cacciato da amici e parenti per i suoi modi di fare crudeli e insopportabili e dato che aveva già iniziato a sviluppare l'odio per la luce e il sole si va a rifugiare nelle Montagne Nebbiose dove resta per 500 anni.... poi la storia dell'anello continua con l'arrivo di bilbo che se lo prende e torna (dopo l'avventura con i nani) nella Contea. dopo di che lo dona a Frodo. Questo dovrebbe essere il percorso conosciuto giusto? di isildur sappiamo solo che lo perde nei pressi di campo gaggiolo.... Altra domada.. giuro che è l'ultima.... la battaglia in cui isildur taglia il dito a Sauron avviene a mordor?? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah non ti preoccupare per le domande, fammi tutte quelle che ritieni necessarie! :) dunque il ragionamento sul percorso dell'Anello che hai fatto è perfetto, tranne due dettagliucci. Il primo è il nome del luogo della disfatta di Isildur, che si chiama Campi Iridati (nella Valle del fiume Gaggiolo, tanti lo chiamano Campo Gaggiolo a causa di un errore di traduzione ;) ); il secondo dettaglio riguarda Smeagol. Sì, Smeagol uccide Deagol e si prende l'anello, ma non torna nella contea, poiché smeagol vive con la sua famiglia lungo il fiume Anduin. Lo so, molti dicono "Ma gli Hobbit vivono nella Contea!", in realtà non è così. Diciamo che la più alta concentrazione di Hobbit è nella Contea; mentre in giro per la Terra di Mezzo ci sono colonie più o meno grandi, che sono rimaste o che si sono estinte (vedi anche Brea, se leggerai il libro del Signore degli Anelli noterai che ci sarà un'eterna diatriba tra Hobbit della Contea e Hobbit diciamo "extracomunitari" xD). Tornando a Sméagol, questo vive lungo l'Anduin, va a pesca con Déagol nei pressi dei campi iridati. Déagol trova l'anello, Sméagol lo ammazza e si prende il ninnolo di Sauron, il resto è storia e, tra l'altro, si spiega come mai Sméagol si sia poi rifugiato nelle Montagne Nebbiose.
      Per quanto riguarda l'ultima domanda: Sì, la battaglia finale tra Sauron e l'Ultima Alleanza si svolse a Mordor :) Altri dubbi o domande? Se sono stato esauriente ne sono felice e ti faccio un grande "in bocca al lupo" per la tua tesina ;)

      Elimina
  3. Sì tutto chiarito!! ahah grazie mille davvero, mi hai salvato da ore e ore di ricerche :) Crepi il lupo! Un abbraccio e un saluto grande :)

    RispondiElimina