sabato 6 aprile 2013

Scusi dov'è Mordor? Guida pratica per i viandanti della Terra di Mezzo: gli Itinerari (Parte I)

Goooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooood Mooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooorning Avventori! Come vi avevo promesso (non si dica che i Locandieri promettono e non mantengono) oggi parliamo dell'itinerario seguito da Bilbo Baggins e colleghi nella Terra di Mezzo. Oggi si parte easy easy, vedrete! Non preoccupatevi? Pronti? Ai posti, via!

Purtroppo ai tempi della narrazione la Guida Michelin era ancora work in progress, quindi ci si arrangiava come si poteva, chiedendo informazioni, percorrendo vecchie vie cadute in disuso dopo il crollo dei regni degli uomini, oppure facevi affidamento a strani vecchietti, armati di bastone, con una folta barba e vestiti di grigio che peregrinavano per la Terra di Mezzo.
Ma voi non dovete temere! Armiamoci di cartina e seguiamo passo passo il percorso dei nostri amici durante i fatti narrati nello Hobbit.
Attenzione, potrebbero esserci degli spoiler.



Now, pay attention please. Adesso vi metto la cartina superpro modificata farloccamente e pezzentemente con paint (che ci volete fare? non so usare fotoscioppe).


Ma visto che sono buonobuono in fondo vi metto pure la cartina in dettaglio...


Oh, più di così non so cosa fare. Ehm...ehm...torniamo a noi. Come vedete il viaggio di Bilbo & Nani è stato piuttosto rettilineo, ciò a sottolineare il fatto che si trattava di una fiaba; di conseguenza un pubblico prettamente "infantile" non avrebbe ben sopportato lunghe sessioni di descrizioni geografiche. Così - pam - con un viaggetto da Ovest ad Est Tolkien ha risolto il problema.
Giusto per darvi due coordinate: la Stellina Verde indica il punto di partenza, mentre la Stellina Rossa il punto di arrivo, il percorso è tracciato in Grigio Topo.
I Nostri, partono dalla Contea (dopo che Bilbo si convinse) e percorsero trotterellando i percorsi verso Est. Non viene esplicitato quale percorso scelgano i nostri compari, noi supponiamo che abbiano preso la Grande Via Est; ciò essenzialmente per due motivi: 1) i Nani la usavano, come Tolkien ci racconta ne Il Signore degli Anelli, 2) non essendo ricercati da nessuno, non avevano alcun motivo di cambiare il proprio itinerario per far perdere le loro tracce.
La Grande Via Est, però, non è così sicura; da quando i Re del Nord sono caduti durante la guerra contro Angmar, la Via è lasciata in uno stato di totale abbandono, ciò consente ai nostri di fare brutti incontri (vedi episodio con i Troll/Uomini Neri).
Cammina cammina, i nostri giungono a Gran Burrone, famosissima Gran Burrone, ne abbiamo parlato pure qui, pensa te!
Lì, grazie ai figherrimi poteri di Elrond si ricaricano di energie e proseguono il viaggio verso Erebor (che è la loro meta, Stellina Rossa); dovranno superare le Montagne Nebbiose però! Qua vengono rapiti dagli Orchi che popolano il sottosuolo, e ciò provoca un fracco di sfighe. Se contiamo poi che Frodo viene separato dal gruppo e si perde nei meandri oscuri delle montagne...dove vabbé, come ben sapete, incontrerà Gollum. Sotto le Montagne si susseguono una serie infinita di magagne, a noi basti sapere che tutti escono sani & salvi (più o meno) e sono pronti per riprendere la fuga. Infatti, gli Orchi non erano mica tanti contenti dell'intrusione di Bilbo, Nani e Gandalf...non sono stati tanto gentili e si sono presentati anche senza invito (accoppando anche il loro re); così si mettono ad inseguire l'allegra compagnia, grazie anche all'aiuto di lupi feroci. Solo l'intervento provvidenziale delle aquile giganti impedisce a Bilbo di diventare uno stuzzichino per lupi.
Vengono portati lontano dalle Montagne Nebbiose e riprenderanno il loro viaggio per quelle lande (facendo anche una capatina alla casetta di un omone strano, che ha l'abilità di trasformarsi in orso), macinando chilometri giungono ai margini di Bosco Atro.
Ora, c'è una cosa che dovete sapere ( forse l'avete già letta tipo qui), ma a quei tempi Bosco Atro brulicava di ragni giganti, crudeli ed altri esserini un po' schifosi. L'unico modo per passare easy è seguire un sentiero, tutto qui. Cosa faranno mai i nostri?
Lasceranno il sentiero per tentare una via più breve. EPIC FAIL.
Dopo essere stati salvati dalle grinfie dei ragni, i Nani verranno catturati dagli Elfi di Re Thranduil. Solo grazie ad un piano architettato da Bilbo (che anche stavolta è rimasto occultato) i Nani fuggono lungo il fiume per raggiungere Pontelagolungo, una città sorta su un lago nei pressi di Erebor. Da lì, i nostri eroi partiranno per il rush finale verso la Montagna solitaria! (Stellina Rossa. Totale km percorsi: tanti. Prezzo del pedaggio: il tesoro che sta sotto la pancia di Smaug.)

Amici miei, in realtà ci sarebbe molto altro da dire, però non lo faccio per due semplici ragioni:
A) non vi sto parlando della trama del libro, quindi anche se vi raccontassi cosa fanno i Nani e Bilbo una volta giunti a Erebor non sarebbe pertinente.
B) ho già spoilerazzato abbastanza per chi non ha letto il libro e per chi si dedica solo ai film, quindi direi che è sufficiente per oggi.
Ora, se i conti non mi ingannano, la seconda parte di questo post salterà settimana prossima. Perché??? Ma ve lo siete già dimenticati? E sì che di solito sono i Locandieri ad avere la memoria corta!
Ma sabato prossimo c'è la recensione del Capitolo 8 di Project:Jinsei! Mi raccomando, non mancate!

Matt  - Il Locandiere

Nessun commento:

Posta un commento