lunedì 17 dicembre 2012

Top 5: Libri da Regalare a Natale. Posizione 5.

Benvenuti, benvenuti cari amici Avventori, come state? Come vi avevo anticipato ecco il primo dei prossimi 5 appuntamenti sui libri da regalare a Natale.


Top 5: Libri da regalare a Natale.

Posizione numero 5: A Christmas Carol - Charles Dickens


Trama: Ebenezer Scrooge è un vecchio e acido uomo d'affari della Londra vittoriana, talmente taccagno da non spendere nemmeno un quattrino per se stesso e che si lamenta perfino del Natale, quale inutile perdita di tempo. Il singor Scrooge costringe  il suo povero impiegato Bob Cratchit, che peraltro riceve uno stipendio miserrimo (neanche cucire i palloni per la Nike guarda), a lavorare anche la Vigilia di Natale, contrariamente agli altri uffici. Ma quella notte, cioè la Notte di Natale, Scrooge riceverà la visita di quattro fantasmi, che gli mostreranno cose che cambieranno per sempre la sua vita...

Commento: Chi non ha mai sentito parlare del Canto di Natale? Questo è uno dei racconti più famosi di Dickens dopo Oliver Twist. Breve, intenso e coinvolgente. Lo hanno trasposto cinematograficamente in tutte le salse, da ricordare anche la resa cinematografica secondo la Disney (con Zio Paperone come Ebenezer Scrooge) e dei Muppet, dove attori in carne ed ossa recitano al fianco dei famosi pupazzi.
Detto questo, il libro è ben fatto, con una trama semplice, ma d'impatto, che riesce a far riflettere anche coloro che hanno la scorza dura e non si lasciano travolgere più di tanto dalle emozioni. Consta di 5 parti in cui viene dispiegato l'intero percorso di Ebenezer durante la Notte di Natale e in cui gli viene mostrato il suo passato, il presente e il suo eventuale fosco futuro. Nonostante le forti tematiche di polemica sociale, più semplicemente può essere considerato il punto di partenza per vivere il Natale in una maniera diversa, magari nuova. Non può mancare nelle librerie di un vero amante della carta stampata.

Perchè leggerlo? La risposta: "Perché è Natale" non basta di certo a liquidare questo piccolo e prezioso capolavoro di narrativa. Quindi perché merita la nostra attenzione? Semplice, tutti abbiamo sentito parlare del Canto di Natale, in un modo o nell'altro, ma la domanda è: l'abbiamo realmente letto? Abbiamo fatto davvero nostri i contenuti del libro? Se la risposta è no, forse può essere un buon regalo, specialmente al giorno d'oggi, quando il Natale è visto quasi esclusivamente come una festa consumistica, come un "dover festeggiare" senza sapere in realtà cosa o perché farlo. Un libro che fa riflettere ed emoziona è un ottimo libro.

Matt - Il Locandiere

1 commento: